Maria a Medjugorje Messaggio del 21 agosto 1986:Cari figli, vi ringrazio per l'amore che mi dimostrate. Voi sapete, cari figli, che io vi amo immensamente e che ogni giorno prego il Signore che vi aiuti a capire l'amore che vi porto. Perciò, cari figli, pregate, pregate, pregate! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

LA NASCITA DELL'A.R.PA. - Dr. Giacomo Mattalia



Al ritorno dalla missione scientifica dell'8-9-10 marzo 1985, era maturo il momento propizio per la fondazione dell'A.R.PA. (Associazione Regina Pacis) che ebbe atto notarile, alla presenza di alcuni medici dell'equipe di ricerca su Medjugorje tra cui il Dr. Frigerio, il Dr. Mattalia e il Dott. Farina, il 28 marzo 1985 a Monza nello studio del Notaio Carlo Mussi.
Riportiamo in sintesi l'atto di fondazione:

Istituzione dell'Associazione Regina della Pace-ricerche scientifiche per l'aiuto alla vita. (A.R.PA.).

In data 28.03.1985 è stata costituita, con atto a ministero Notaio Dott. CARLO MUSSI di Monza, con la forma dell'Associazione Non Riconosciuta (art. 36 C.C.) l'«Associazione Regina della Pace-Ricerche Scientifiche per l'Aiuto alla Vita (A.R.PA.)».

Essa si propone di contribuire alla ricerca culturale e scientifica, in particolare medica, sulla vita, e in particolare sulla vita prenatale, nella piena condivisione della concezione cristiana della intangibilità e sacralità della stessa.

I promotori dell'Associazione: Dott. Luigi Farina, Presidente del Consiglio di Amministrazione: Dr. Giacomo Mattalia, Consigliere: Dr. Luigi Frigerio, Consigliere: Dr. Dario Maggioni, Consigliere: Avv. Ambrogio Sangalli, Vicepresidente del Consiglio di Amministrazione ed inoltre Rag. Sandro Barni, Rag. Alberto Fumeo, Marco Arosio, membri del Collegio dei Revisori, Dr. Paolo Arosio, Dr. Angelo Maggioni, Dr. Leo Aletti, membri, unitamente al Dr. Luigi Frigerio, al Prof. Dr. Augusto Ferrari, al Prof. Dr. Giovanni Battista Candiani, al Dr. Maurizio Solca del Comitato Scientifico, sono stati mossi nel loro gesto dall'esigenza morale, resa vivissima dall'esperienza vissuta a Medjugorje (Jugoslavia), ove cinque giovani affermano di avere ormai da più di quattro anni l'Apparizione della Beata Vergine, di concretamente operare soprattutto da un punto di vista culturale, pur nei limiti delle loro capacità e dei loro mezzi, perché gli insegnamenti della MADONNA e della Chiesa per la Pace possano raggiungere un sempre maggior numero di uomini, permeandone la vita.

Oltre alla Sezione a difesa della vita è presente nell'A.R.PA. una seconda Sezione per lo studio apologetico del rapporto tra la «natura umana» e il «soprannaturale». Ecco in proposito cosa afferma uno stralcio dello Statuto: Nello spirito dell'Associazione Regina della Pace definito nell'atto di fondazione legale in data 28.3.85, si è deciso di creare una sezione culturale-scientifica con scopo apologetico per mettere in luce l'armonia della Scienza con la Fede. Tutti gli aderenti si impegnano a lavorare in perfetta sintonia con il Magistero della Chiesa, con particolare riferimento al Suo Capo visibile, il Santo Padre.

Il primo «Dossier» apologetico riguarda lo studio degli interventi soprannaturali nella natura umana:
- guarigioni
- «miracoli»
- visioni, estasi
- locuzioni
- vita spirituale
- vita mistica
- etc.
e questo con particolare riferimento agli avvenimenti soprannaturali riconosciuti come autentici dal Magistero ecclesiastico.

Questi studi coinvolgono quindi:
- la Medicina, specialmente, la psicologia medica, la neuropsichiatria, l'igiene mentale, la genetica, etc.
- la Filosofia, particolarmente, la filosofia della natura, la psicologia, la filosofia morale, la filosofia della storia, la cosmologia...
- la Teologia, teologia spirituale e mistica, teologia morale e pastorale, la teologia della storia
- la pedagogia, l'insegnamento della religione, la catechesi, l'educazione cristiana, la famiglia.
A questa sezione partecipano anche diversi consulenti ecclesiastici fra cui:
- Mons. Paolo Hnilica
- L'Abbé Rene Laurentin
- Padre Gabriele Amorth
- Don Luigi Bianchi
- Padre Massimo Rastrelli
- Padre Luca Cirimotic e numerosi altri.

Come emerge chiaramente dalla seconda Sezione, ecco che in questa ottica, l'A.R.PA. poteva sostenere in parte anche gli studi medici che stavamo compiendo a Medjugorje e la raccolta indaginosa delle guarigioni straordinarie che colà avvengono.

Visite: 309

TAGS: Dossier