Maria a Medjugorje Message of January 25, 2011:Dear children! Also today I am with you and I am looking at you and blessing you, and I am not losing hope that this world will change for the good and that peace will reign in the hearts of men. Joy will begin to reign in the world because you have opened yourselves to my call and to God’s love. The Holy Spirit is changing a multitude of those who have said ‘yes’. Therefore I desire to say to you: thank you for having responded to my call.

Request prayers

  • per il fratello di Miki68
  • per VINCENZO e GRAZIELLA
  • per il fratello di Milo 68
  • Sì, Tu lo sai, Signore!
  • Commento su Luca 9,57-62

Notizie

imgnews“Volevamo ringraziarvi perché, a poche ore dall’uscita di ‘Unici’ c’è stata un’accoglienza straordinaria. Leggo bellissimi commenti, a tutti è piaciuta”. Sono le parole di Nek , riguardo all’immediato successo del suo ultimo singolo “Unici”. Il brano lanciato da poche ore, anticipa l’omonimo disco, in uscita il 14 ottobre.
imgnewsL’odierno capitalismo flessibile ha da tempo dichiarato guerra alla stabilità in ogni sua forma. Esso aspira a rendere tutto mobile e on demand, dalla produzione delle merci all’esistenza dei soggetti. Per questo mira a precarizzare integralmente le vite: per farlo, deve rendere “liquida” (Bauman) l’intera società. Deve dissolvere l’eticità di matrice hegeliana, ossia la stabilità lavorativa, sociale, sentimentale. Deve, di conseguenza, annientare il posto fisso di lavoro, la famiglia stabile, i diritti sociali e, non da ultimo, la casa di proprietà come fondamento della stabilità esistenziale. Il precariato si caratterizza, in effetti, per l’impossibilità strutturale di costituire una famiglia e, con essa, di mettere al mondo figli. L’intermittenza contrattuale e salariale gli impedisce permanentemente di stabilizzare la vita etica in senso lavorativo e familiare, negandogli il diritto a un lavoro stabile e a una casa di proprietà.
imgnewsCatechista, apologeta, predicatore formidabile, il gesuita spagnolo Jorge Loring (1921-2013) con il suo bestseller Per salvarti e le sue migliaia di conferenze ha formato generazioni di cattolici in Spagna e in America Latina, convertendo un numero imprecisato di persone. In questo video, girato nel 2011, alla veneranda età di 90 anni, parlava con la sua proverbiale verve di ciò che rende veramente felici nella vita, ovvero servire il prossimo. E di perché il sacerdozio, servizio totalizzante per la salvezza delle anime, è il «mestiere», per chi vi è chiamato, più bello che ci sia...
imgnewsLa Chiesa annovera tra le sue schiere tanti Santi della misericordia, che hanno rinnovato la Chiesa e trasformato la società civile attraverso la carità cristiana, la quale raggiunge indistintamente tutti gli uomini a partire dagli esclusi e dagli scartati. Vincenzo de Paoli (1581-1660) è uno di questi Santi della carità che ha speso tutta la sua esistenza per portare l’amore di Dio laddove regnava solitudine, miseria ed abbandono.
imgnewsQuando risponde al telefono, monsignor mons. Jacques Behnan Hindo, arcivescovo siro-cattolico di Hassaké-Nisibi (diocesi che comprende anche Raqqa, la capitale del sedicente Stato islamico), ha la voce roca. La voce di chi ogni giorno guarda in faccia la guerra. Sul sagrato dell’arcivescovado si affacciano due cecchini. Uno a trenta metri. L’altro a duecento. La tensione è palpabile, nonostante le prime frasi di monsignor Hindo vengano pronunciate con calma. A bassa voce. La linea va e viene. Ma, mano a mano che continuiamo a parlare, l’arcivescovo si fa sentire sempre di più. Parla della guerra che, ormai da cinque anni, sta distruggendo la Siria. Anzi, la “sua” Siria perché, mi spiegherà, “la Siria è prima di tutto mia. Perché io sono siriaco. E Siria deriva da siriaco. Io sono la Siria. Tutti i siriani sono la Siria”. Parole pronunciate dal cuore, come dirà più volte durante l’intervista. Parole di un pastore che ha deciso di non abbandonare le sue pecore. Anche a costo di vivere nel mirino dei cecchini. Giorno e notte.
imgnewsTre colpi di pistola sulle scale di un tribunale. Così ieri mattina nella capitale della Giordania, Amman, è stato ucciso Nahed Hattar, giornalista ateo di tradizione cristiana. Si stava recando al processo che lo vedeva imputato per reato di «insulto alla religione», ma un imam ha emesso sentenza prima del tempo e si è fatto giustizia da solo.
imgnewsNel luglio 2015 pubblicammo la dissenting opinion del giudice John G. Roberts sul pronunciamento della Corte suprema statunitense a favore del riconoscimento del same-sex marriage. In uno dei paragrafi finali del suo monumentale discorso, Roberts notava che «la maggioranza [della Corte] prospetta che i credenti possano continuare a “difendere” e “insegnare” la loro visione del matrimonio. Il primo emendamento tuttavia tutela la libertà di “esercitare” la religione. Malauguratamente, la maggioranza non utilizza questa parola».
imgnews«Il colpo di Stato in Turchia è colpa di cristiani ed ebrei, quella mandria di infedeli». Fin dai giorni successivi al colpo di Stato di luglio questa voce è stata sparsa per tutta la Turchia, in una riedizione in chiave moderna della teoria messa in giro da Nerone quando accusò i cristiani di aver bruciato Roma.
imgnewsSharmila Mackwan ha 31 anni, è vedova e ha deciso di lasciare i suoi due figli — di 9 e 12 anni — in orfanotrofio, per tutti i nove mesi in cui porterà in grembo due gemelli per conto di un’altra coppia. La sua potrebbe essere una delle ultime gravidanze surrogate legali in India, nell’ambito di quell’industria multimilionaria che porta il nome di utero in affitto, e che il governo promette ora di proibire una volta per tutte. La donna, in realtà, non ha molta altra scelta: è scritto nel suo contratto che, per l’intera durata della gravidanza, viva in una struttura dedicata, situata vicino alla clinica dove poi partorirà, insieme ad altre decine di donne che come lei aspettano il figlio (o i figli) di altri.
imgnewsScientificamente documentato e basato sui fatti e non sulle opinioni di matrice ideologica; stimolante, accattivante e incalzante nei ragionamenti proposti; dal tono divulgativo, ma minimamente scontato; ampio per i temi trattati e gli esempi riportati: si presenta così LegGendeR metropolitane (Edizioni Studio Domenicano, 2016, 15 euro), il nuovo libro del medico e bioeticista Renzo Puccetti.
imgnewsEra il febbraio 1995, dal palco della Conferenza Internazionale dell’ONU sullo sviluppo sociale, a Copenhagen, l’allora first lady americana Hillary Clinton arringava la platea dei delegati invocando il diritto all’aborto “raro, legale, sicuro”. Non era certo una posizione nuova e già pochi mesi prima alla Conferenza del Cairo si era tentato di inserire l’aborto tra i mezzi consigliati di controllo delle nascite.
imgnewsIl sindaco di Favria, in provincia di Torino, ha deciso di passare dalle parole ai fatti e si è rifiutato di celebrare un’unione civile tra due persone omosessuali che si erano rivolte a lui. In queste ore il cellulare di Serafino Ferrino, sindaco di centrodestra eletto con una civica al suo quarto mandato da primo cittadino, è bollente. “Meno male che ci sono dei giornalisti che non mi massacrano”, sorride al telefono con la Nuova BQ che, come tanti giornali ieri lo ha chiamato per sapere se è impazzito o no.
imgnewsAddirittura una mobilitazione mondiale per costringere l'Irlanda a un nuovo referendum che introduca l'aborto libero: le manifestazioni in venti città del mondo dicono di una grande pressione internazionale per far capitolare un paese simbolo della tradizione cattolica. E non è l'unico caso. Ma c'è anche chi prova a invertire la tendenza: in Polonia, altro paese nel mirino dell'Internazionale abortista, il Parlamento approva una legge di iniziativa popolare che introduce il reato di aborto procurato. Aspettiamoci ritorsioni.
imgnewsHillary Clinton, candidata alla presidenza degli Stati Uniti per il Partito Democratico, ha delineato l'essenza del suo programma politico intervenendo il 23 aprile 2015 al Women in the World Forum
imgnewsÈ stato trovato morto Jose Alfredo Lopez Guillen, il prete cattolico rapito in Messico la settimana scorsa. Si tratta del terzo prete assassinato nel Paese nell’ultima settimana.
imgnewsLa carenza di esorcisti è una grave emergenza». Lo psichiatra Valter Cascioli è il consulente scientifico dell’Aie, l’Associazione internazionale degli esorcisti riconosciuta dalla Santa Sede e docente di «Esorcismo e preghiera di liberazione» all’Ateneo Pontificio «Regina Apostolorum». Per distinguere malati psichiatrici e indemoniati «serve discernimento: solo l’1% delle persone che dichiarano problemi “preter-naturali” hanno effettivamente bisogno dell’esorcista».
imgnews Un conflitto “senza esclusione di pozzi” che non produce montagne di morti ma sta facendo a pezzi interi paesi. E non ci sono tregue in vista. Perché riguarda anche il controllo dell’islam
imgnewsIn occasione dei 500 anni della Riforma Luterana, il mensile di apologetica cattolica il Timone ha prodotto un dossier sulla figura di Lutero sviscerando in dettaglio le principali problematiche che la sua “rivoluzione” ha portato nella vita della Chiesa e nella società. Nel numero di settembre-ottobre il dossier, chiamato provocatoriamente "Lutero in affitto" ribadisce che «i cattolici non devono appropriarsi di chi ha creato una Chiesa alternativa fondata su una libertà senza verità e una fede senza ragione». Il dossier di 12 pagine si avvale dei contributi di Angela Pellicciari ("Gli amari frutti della dottrina luterana"), Riccardo Barile ("Ha demolito i Sacramenti"), Samuele Ceccotti (“La Scrittura strappata alla Tradizione"), Claudio Crescimanno (“Ha negato la successione apostolica”) e ha nel suo incipit una riflessione di Luigi Negri il quale spiega come quella luterana sia una fede del tutto alternativa a quella cattolica in cui la dinamica del credere si fa evento eminentemente soggettivo. Per gentile concessione dell'editore Il Timone, la Nuova BQ vi propone l'articolo integrale del vescovo di Ferrara e Comacchio.
imgnewsLicenziata perché eterosessuale. É accaduto in Australia. Ogni anno ad Adelaide si organizza un festival omonimo che – come si legge sul sito ufficiale – «celebra le diversità sessuali e di genere». Una mega festa gay, tanto per intenderci. Cassandra Liebeknecht, responsabile del Festival nonché eterosessuale dichiarata, è finita sotto inchiesta per condotta non professionale.
imgnews18. La superbia - II parte e ultima catechesi.
Wenesday, 28 September 2016
(San Venceslao)
ita   eng   esp   fra   ger   cro  

Cerca nel sito

Rosario on line