Maria a Medjugorje Messaggio del 2 giugno 2008:Cari figli, io sono con voi per la grazia di Dio: per farvi diventare grandi, grandi nella fede e nell’amore, tutti voi. Voi il cui cuore, il peccato e la colpa ha fatto diventare duro come la pietra. Invece voi anime devote, voglio illuminare con una nuova luce. Pregate che la mia preghiera possa trovare i cuori aperti per poterli illuminare con la forza della fede e aprire nuove vie di amore e di speranza. Siate perseveranti. Io sarò con voi.

Testimonianza di Ivan del 20 maggio 2015




In un messaggio all’inizio delle apparizioni la Madonna ha detto: “Cari figli, vengo a voi per dirvi che Dio esiste. Decidetevi per Dio. Mettetelo al primo posto della vostra vita e nelle vostre famiglie. Seguitelo, perchè Lui è la vostra pace,l’Amore”. Cari amici, da questo messaggio della Madonna possiamo vedere qual’è il Suo desiderio. Lei ci vuole condurre tutti a Dio, perchè Lui è la nostra pace.

La Madre viene a noi come una maestra che vuole insegnare a tutti noi. Veramente Lei è la migliore educatrice e maestra pastorale. Ci vuole educare. Vuole il nostro bene e ci guida verso il bene.

So che molti di voi sono venuti qui dalla Madonna con i propri bisogni, problemi, desideri. Siete venuti qui per buttarvi nell’abbraccio della Madre e per trovare presso di Lei la sicurezza e la protezione. La Madre conosce il nostro cuore, i nostri problemi e i nostri desideri. Lei prega per ciascuno di noi. Intercede presso Suo Figlio per ciascuno di noi. Lei riferisce a Suo Figlio tutti i nostri bisogni. Siamo venuti qui alla fonte. Vogliamo riposarci a questa sorgente, perchè Gesù dice: “Venite a Me tutti voi stanchi ed oppressi ed Io vi ristorerò, Io vi darò la forza”.

Siamo tutti qui con la nostra Madre Celeste, perchè desideriamo seguirLa, vivere ciò che Lei ci dona e così crescere nello Spirito Santo e non nello spirito del mondo.

Non vorrei che guardaste a me come ad un santo, come ad un perfetto, perchè non lo sono. Mi sforzo di essere migliore, di essere più santo. Questo è il mio desiderio che è profondamente impresso nel mio cuore.
Non mi sono convertito tutto d’un colpo, anche se vedo la Madonna. So che la mia conversione, come quella di tutti voi, è un processo, un programma per la nostra vita. Noi dobbiamo deciderci per questo programma ed essere perseveranti. Dobbiamo convertirci ogni giorno. Ogni giorno dobbiamo lasciare il peccato e ciò che ci disturba sul cammino di santità. Dobbiamo aprirci allo Spirito Santo, essere aperti alla grazia divina e accogliere le Parole del santo Vangelo.
In tutti questi anni mi domando sempre: “Madre, perchè proprio io? Perchè hai scelto proprio me? Sarò capace di compiere tutto quello che vuoi da me?” Non passa giornata che non si pongano queste domande dentro di me.

Una volta, quando ero solo all’apparizione, ho chiesto: “Madre, perchè hai scelto proprio me?” Lei ha risposto: “Caro figlio, non sempre scelgo i migliori”. Ecco: 34 anni fa la Madonna ha scelto me per essere strumento nelle Sue Mani e in Quelle di Dio. Per me, per la mia vita, per la mia famiglia questo è un grande dono, ma nello stesso tempo è anche una grande responsabilità. So che Dio mi ha affidato molto, ma so anche che altrettanto cerca da me.

Sono coscente della responsabilità che ho. Con questa responsabilità vivo ogni giorno. Però credetemi: non è semplice essere con la Madonna ogni giorno, parlare con Lei 5 o dieci minuti e dopo ogni incontro ritornare qui sulla terra, nella realtà di questo mondo e vivere sulla terra. Se voi poteste vedere la Madonna solo un secondo - dico solo un secondo - non so se per voi la vita su questa terra sarebbe ancora interessante. Ogni giorno ho bisogno, dopo questo incontro, di un paio di ore per riprendermi, per ritornare in questo mondo.

Qual’è la cosa più importante a cui ci invita la madonna in questi 34 anni? Quali sono i messaggi più importanti?
Vorrei evidenziarli. Pace, conversione, preghiera col cuore, digiuno e penitenza, fede ferma, amore, perdono, Santissima Eucaristia, lettura della Sacra Scrittura, Confessione mensile, speranza. Questi sono i principali messaggi attraverso i quali la Madonna ci guida. Ognuno di essi viene spiegato dalla Madonna per viverli e metterli in pratica meglio.

Nel 1981, all’inizio delle apparizioni, noi eravamo dei bambini. La prima domanda che Le abbiamo posto è stata: “Chi è Lei? Come Si chiama?” Ha risposto: “Io sono la Regina della Pace. Vengo, cari figli,, perchè Mi manda Mio Figlio Gesù per aiutarvi. Cari figli, pace, pace. Soltanto pace. Regni nel mondo. Sia la pace. La pace regni tra gli uomini e Dio e tra gli uomini stessi. Cari figli, questo mondo si trova di fronte ad un grande pericolo. C’è il rischio dell’autodistruzione”.
Questi sono stati i primi messaggi che la Madonna, attraverso noi veggenti, ha comunicato al mondo.

Da queste parole vediamo che il desiderio più grande della Madonna è la pace. Lei provviene dal Re della Pace. Chi può sapere meglio della Madre di quanta pace ha bisogno questo mondo stanco ed inquieto? Di quanta pace hanno bisogno le nostre famiglie stanche e i nostri giovani stanchi. Di quanta pace ha bisogno anche la nostra Chiesa stanca.
Ma la Madonna dice: “Cari figli, se non c’è la pace nel cuore dell’uomo, se l’uomo non ha pace con se stesso, se non c’è pace nell’ambito familiare non può esserci pace nel mondo. Perciò vi invito: apritevi al dono della pace. Pregate per il dono della pace per il vostro bene. Cari figli, pregate nelle famiglie”.
La Madonna dice: “Se volete che la Chiesa sia forte anche voi dovete essere forti”.
La Madonna viene a noi e vuole aiutare ciascuno di noi. In modo particolare invita al rinnovamento della preghiera familiare. Ogni nostra famiglia deve essere una cappella dove si prega. Dobbiamo rinnovare la famiglia, perchè senza rinnovamento della famiglia non c’è la guarigione del mondo e della società. Le famiglie devono guarire spiritualmente. La famiglia odierna sanguina.
La Madre ci vuole aiutare e incoraggiare tutti. Ci offre una cura celeste per i nostri dolori. Lei vuole fasciare le nostre ferite con amore, tenerezza e calore materno.
In un messaggio ci dice: “Cari figli, oggi come mai prima questo mondo attraversa crisi pesanti. Però la crisi più grande è quella della fede in Dio, perchè ci siamo allontanati da Dio e dalla preghiera”. La Madonna dice: “Cari figli, questo mondo si è incamminato verso un futuro senza Dio”. Perciò questo mondo non vi può dare la vera pace. Neanche i presidenti e i primi ministri dei vari stati vi possono dare la vera pace. La pace che loro vi propongono vi deluderà molto presto, perchè soltanto in Dio è la vera pace.

Cari amici, questo mondo si trova davanti ad un bivio: o accoglieremo quello che ci offre il mondo o seguiremo Dio. La Madonna ci invita tutti a deciderci per Dio. Perciò ci invita così tanto al rinnovamento della preghiera familiare. Oggi è scomparsa la preghiera nelle nostre famiglie. Oggi manca il tempo nell’ambito familiare: i genitori non lo hanno per i figli, i figli per i genitori, la madre per il padre, il padre per la madre. Non c’è più amore e pace nell’ambito familiare. In famiglia regna lo stress e la psicosi. La famiglia di oggi è spiritualmente minacciata. La Madonna ci vuole invitare tutti alla preghiera e ad incamminarci verso Dio. Il mondo attuale non è soltanto nella crisi economica, ma è nella recessione spirituale. La crisi spirituale produce tutte le altre crisi: sociale, economica… Perciò è molto importante iniziare a pregare.
Nel messaggio di febbraio la Madonna dice: “Cari figli, non parlate di preghiera, ma iniziate a viverla. Non parlate di pace, ma iniziate a vivere la pace”. In questo mondo odierno ci sono troppe parole. Parlate di meno e fate di più. Così cambieremo questo mondo e ci sarà più pace.

La Madonna non è venuta per impaurirci, per punirci, per parlarci della fine del mondo o della seconda venuta di Gesù. Lei viene come la Madre della speranza. In modo particolare Lei ci invita alla santa Messa. Mettiamo la santa Messa al primo posto nella nostra vita.
In un messaggio dice: “Cari figli, la santa Messa deve essere il centro della vostra vita”.
In un’apparizione, noi sei inginocchiati davanti alla Madonna, si è rivolta a noi e ha detto: “Cari figli, se un giorno doveste fare una scelta se incontrare Me o andare alla santa Messa non venite a Me: andate alla santa Messa”. La santa Messa deve essere il centro della nostra vita, perchè vuol dire andare incontro a Gesù che si dona, riceverLo, aprirsi a Lui, incontrarLo.

La Madonna ci invita anche alla Confessione mensile, ad adorare il Santissimo Sacramento, a venerare la Santa Croce, a pregare il Santo Rosario nelle nostre famiglie. In modo particolare ci invita a leggere la Sacra Scrittura nelle nostre famiglie.
In un messaggio dice: “Cari figli, leggete la Sacra Scrittura così Gesù nasce nuovamente nel vostro cuore e nelle vostre famiglie. Perdonate, cari figli. Amate”.
In modo particolare la Madonna ci invita al perdono. Perdonare noi stessi e perdonare gli altri e così aprire la via allo Spirito Santo nel nostro cuore. Senza perdono noi non possiamo guarire spiritualmente, fisicamente e emotivamente. Dobbiamo saper perdonare per essere liberi dentro. Così saremo aperti allo Spirito Santo e alla Sua azione e ricevere le grazie.
Perchè il nostro perdono sia santo e completo la Madonna ci invita alla preghiera col cuore. Ha ripetuto tante volte: “Cari figli, pregate. Non stancatevi di pregare. Pregate sempre”. Non pregate soltanto con le labbra, con una preghiera meccanica, per tradizione. Non pregate guardando l’orologio per terminare il prima possibile. La Madonna desidera che dedichiamo il tempo al Signore e alla preghiera. Pregare col cuore significa soprattutto pregare con amore. Pregare con tutto il nostro essere. Questa nostra preghiera sia un dialogo con Gesù e un riposo con Lui. Dobbiamo uscire da questa preghiera riempiti di gioia e pace.
Lei ha ripetuto tante volte: “Cari figli, la preghiera sia per voi gioia. La preghiera vi riempia”.

La Madonna ci invita alla scuola della preghiera. Ma in questa scuola non ci sono soste, non esistono week end. Ogni giorno bisogna andare alla scuola della preghiera come persona singola, come famiglia e come comunità.
Lei dice: “Cari figli, se volete pregare meglio dovete pregare di più. Perchè pregare di più è una decisione personale, ma pregare meglio è una grazia divina che viene data a quelli che pregano di più”.
Spesso diciamo che non abbiamo il tempo per la preghiera e per la santa Messa. Non abbiamo tempo per la famiglia. Lavoriamo tanto e siamo occupati con diversi impegni. La Madonna ci dice: “Cari figli, non dite che non avete tempo. Il problema non è il tempo. Il problema è l’amore. Quando amate una cosa troverete sempre il tempo”. Se c’è l’amore tutto è possibile. Sempre si trova il tempo per la preghiera. Sempre si trova tempo per Dio. Sempre si trova tempo per la famiglia.
In tutti questi anni la Madonna vuole tirarci fuori dal coma spirituale in cui si trova il mondo. Ci vuole rafforzare con la preghiera e nella fede.

Nell’incontro che avrò questa sera con la Madonna ricorderò tutti voi e i vostri bisogni e tutto ciò che portate nei vostri cuori. La Madonna conosce i nostri cuori meglio di noi.
Spero che noi accoglieremo la Sua chiamata e accoglieremo i Suoi messaggi. Così saremo cocreatori di un nuovo mondo. Un mondo degno dei figli di Dio.
Il tempo che voi trascorrerete qui a Medjugorje sia l’inizio del vostro rinnovamento spirituale. Quando tornerete a casa continuerete questo rinnovamento con le vostre famiglie, con i vostri figli, nelle vostre parrocchie.

Siate un riflesso della presenza della Madre qui a medjugorje.
Questo è un tempo di responsabilità. Accogliamo responsabilmente tutti gli inviti che ci fa la nostra Madre e viviamoli. Preghiamo tutti per l’evangelizzazione del mondo e della famiglia. Preghiamo assieme a Lei. AiutiamoLa a realizzare tutti i progetti che desidera realizzare con la Sua venuta qui.
Lei ha bisogno di noi. Perciò decidiamoci per la preghiera.
Siamo anche noi un segno vivo. Non abbiamo bisogno di cercare segni esteriori da vedere o toccare.
La Madonna desidera che tutti noi che siamo qui a Medjugorje siamo un segno vivo, un segno della fede viva.
Cari amici, vi auguro che sia così.
Dio vi benedica tutti e Maria vi protegga e custodisca sulla via della vita.


Grazie.

Fonte: ML Informazioni da Medjugorje

Visite: 1584

TAGS: IvanTestimonianza