Maria a Medjugorje

Messaggio del 29 maggio 1986:Cari figli, oggi vi invito tutti a vivere l'amore verso Dio e verso il prossimo nel!a vostra vita. Senza amore, cari figli, voi non potete fare nulla. Perciò vi invito, cari figli, a vivere l'amore reciproco. Solo così potrete amare ed accettare me e tutti quelli che vengono nella vostra parrocchia: tutti sentiranno il mio amore attraverso di voi. Perciò vi prego, cari figli, di cominciare da oggi ad amare con amore fervente, con quell'amore con cui vi amo io. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Le gioie del Purgatorio

12/07/2004 - Visite: 2052
IncrFont Stampa IncrFont Facebook Twitter
Dalle rivelazioni di Santa Caterina da Genova emergono tre diversi motivi di gioia per cui le anime starebbero volentieri nelle pene del Purgatorio:

1. Considerazione della Misericordia di Dio.
“Io vedo quelle anime stare volentieri nelle pene del Purgtorio per due motivi: il primo è per loro la considerazione della misericordia di Dio, perché intendono che se la sua bontà non temperasse la giustizia con la misericordia, soddisfacendola col prezioso Sangue di Gesù Cristo, un solo peccato meriterebbe mille inferni.
Esse, infatti, percepiscono con una luce speciale la grandezza e la santità di Dio, e, soffrendo, godono di adornare la grandezza e di riconoscerne la santità. La loro gioia è come quella dei Martiri che soffrivano per adorare e testimoniare Dio vivente e Gesù Cristo Redentore, ma la supera in grado eminente”

2. Vedersi nell‘amore di Dio.
“L’altro motivo di gioia nell‘espiazione, è per le anime il vedersi nella Volontà di Dio, e l‘ammirare ciò che l’amore e la misericordia divina operano verso di loro. Queste due percezioni Dio le imprime nelle loro menti in un istante, e siccome esse sono in grazia, le intendono e le capiscono seconda la propria capacità, riportandone grande gioia. Questa gioia poi va crescendo tanto in esse, quanto più si avvicinano a Dio. La più piccola intuizione, infatti, che si può avere di Dio, eccede ogni pena ed ogni gaudio che l’uomo possa immaginare. Perciò le anime purganti accettano con gioia le pene che, pur le avvicinano più a Dio, e veggono a mano a mano a cadere l’ostacolo che impedisce loro di possederlo e di goderlo “.

3. Conforto dell’amore di Dio.
“La terza gioia delle anime purganti è il conforto dell’amore, perché l’amore rende facile ogni cosa. Le anime purganti sono in un mare di amore “.