Maria a Medjugorje Message of March 18, 2017:Dear children! My motherly desire is for your hearts to be filled with peace, and for your souls to be pure so that in the presence of my Son you could see His face. Because, my children, as a mother I know that you thirst for consolation, hope and protection. You, my children, consciously and unconsciously are seeking my Son. I also, as I passed the time on earth, rejoiced, suffered and patiently endured pains, until my Son, in all His glory, removed them. And that is why I am saying to my Son: help them always. You, my children, with true love, illuminate the darkness of selfishness which all the more envelopes my children. Be generous. May both your hands and heart always be open. Do not be afraid. Abandon yourselves to my Son with trust and hope. As you look towards Him, live life with love. To love means to give oneself, to endure, and never to judge. To love means to live the words of my Son. My children, as a mother I am speaking to you: only true love leads to eternal happiness. Thank you.

Le gioie del Purgatorio




Dalle rivelazioni di Santa Caterina da Genova emergono tre diversi motivi di gioia per cui le anime starebbero volentieri nelle pene del Purgatorio:

1. Considerazione della Misericordia di Dio.
“Io vedo quelle anime stare volentieri nelle pene del Purgtorio per due motivi: il primo è per loro la considerazione della misericordia di Dio, perché intendono che se la sua bontà non temperasse la giustizia con la misericordia, soddisfacendola col prezioso Sangue di Gesù Cristo, un solo peccato meriterebbe mille inferni.
Esse, infatti, percepiscono con una luce speciale la grandezza e la santità di Dio, e, soffrendo, godono di adornare la grandezza e di riconoscerne la santità. La loro gioia è come quella dei Martiri che soffrivano per adorare e testimoniare Dio vivente e Gesù Cristo Redentore, ma la supera in grado eminente”

2. Vedersi nell‘amore di Dio.
“L’altro motivo di gioia nell‘espiazione, è per le anime il vedersi nella Volontà di Dio, e l‘ammirare ciò che l’amore e la misericordia divina operano verso di loro. Queste due percezioni Dio le imprime nelle loro menti in un istante, e siccome esse sono in grazia, le intendono e le capiscono seconda la propria capacità, riportandone grande gioia. Questa gioia poi va crescendo tanto in esse, quanto più si avvicinano a Dio. La più piccola intuizione, infatti, che si può avere di Dio, eccede ogni pena ed ogni gaudio che l’uomo possa immaginare. Perciò le anime purganti accettano con gioia le pene che, pur le avvicinano più a Dio, e veggono a mano a mano a cadere l’ostacolo che impedisce loro di possederlo e di goderlo “.

3. Conforto dell’amore di Dio.
“La terza gioia delle anime purganti è il conforto dell’amore, perché l’amore rende facile ogni cosa. Le anime purganti sono in un mare di amore “.

Visite: 1746

TAGS: AldilàPurgatorio