Maria a Medjugorje Messaggio del 13 agosto 2015:Cari figli, anche oggi vi invito tutti alla santità. Cari figli miei amatissimi: pregate, pregate e siate perseveranti nella preghiera. In particolare vi invito a pregare per le famiglie, per la santità nelle famiglie. Pregate per la famiglia perché soltanto con la preghiera nelle famiglie nasceranno le nuove vocazioni, i nuovi sacerdoti. La Madre prega insieme a tutti voi e intercede per ognuno di voi. Grazie, cari figli, perché anche oggi avete risposto alla mia chiamata! Andate in pace, cari figli miei!

Maggio 1996 SI. MA SE FACCIO UN PECCATUCCIO?

MESSAGGIO del 25 Maggio 1996. "Cari figli, oggi desidero ringraziarvi per tutte le vostre preghiere e i sacnfici che mi avete offerto in questo mese a me consacrato. Figlioli, desidero che anche tutti voi siate attivi in questo tempo, il quale, attraverso di me, è leagato al Cielo in un modo speciale. Pregate per poter capire come è necessario che voi tutti collaboriate, con la vostra vita e con il vostro esempio, all 'opera della salvezza. Figlioli, Io desidero che gli uomini si convertano e vedano in voi me ed mio figlio Gesù. Io intercederò per voi e vi aiuterò a diventare luce. Aiutate gli altri, perché, aiutandoli, anche la vostra anima troverà la salvezza. Grazie per aver risposto alla mia chiamata".




Sono fiera dei bambini perché quando la Gospa invita a offrire preghiere o sacrifici sono i primi a rispondere, e con che impegno! Nell'aprile 1992, quando ho sospettato che esistessero campi di concentramento nel paese, non potevo star ferma. Volevo andarci, gridare a tutto il mondo l'orribile scandalo... ma questo non avrebbe fatto che un morto in più. Ho chiesto quindi alla Gospa di servirsi di me in un altro modo. Non è andata per le lunghe! Qualche giorno dopo, alla fine dell'adorazione, ho dovuto prendere una matita per annotare tutto quello che irrompeva nel mio cuore. Così, sotto il patrocinio di Vicka, è nata un'operazione molto speciale: "Bambini, salvate Medjugorje !" Migliaia di bambini hanno accolto la richiesta della Gospa di aiutarla ad arrestare la guerra e la marea del male per mezzo di preghiere e sacrifici. Si sapranno solo in cielo i miracoli ottenuti da questi cuori innocenti, perché il mondo intero non cadesse nell'orrore. I mezzi di bordo, durante la guerra, erano molto ridotti; inoltre le parole "Medjugorje" o "sacrificio" non piacevano a tutti coloro che facevano catechesi. Mi sono perciò messa d'accordo con la Gospa: "Il giorno in cui vorrai lanciare un'altra Operazione-Bambini sarò a tua completa disposizione... ma questa volta prenderemo Fatima, così che nessuno si faccia venire una crisi allergica e domanderemo l'imprimatur per non sentirci dire che proporre sacrifici ai bambini è un grave peccato di lesa libertà". Due anni più tardi, il momento è arrivato! Sapendo che avevo poco tempo, Maria mi ha dato tutto il necessario.

Si è presentata la miglior disegnatrice, un Cardinale ha dato l'imprimatur in 24 ore..., in breve, il libro era pronto un po' prima del "mese di Maria". Cos'ha detto Maria ai bambini in questo mese di maggio? "Oggi desidero ringraziarvi per tutte le preghiere e i sacrifici...!" Da allora ricevo i quaderni colorati dei bambini che hanno fatto la novena a Maria. Non si può non commuoversi leggendo quello che hanno trovato da offrire, da donare, da domandare; ne troverete qui di seguito qualche cenno. Il piccolo Olivier ha ricevuto il libro proprio nove giorni prima della sua prima Comunione. I suoi genitori gli hanno proposto di prepararsi facendo la novena. Olivier ogni giorno sceglieva un sacrificio da offrire, ma il fratellino di quattro anni non vedeva di buon'occhio che solo suo fratello avesse quel privilegio. Alla fine perciò è scoppiato gridando "E io, e io! Qual'è il mio sacrificio per oggi? Gli hanno dato qualche idea che si è affrettato a mettere in pratica. Ci metteva, come pure suo fratello, un tal cuore che , questa volta, sono stati i genitori a sentirsi in imbarazzo... E noi? Hanno deciso allora di seguire i figli nella loro avventura con la Gospa e tutta la famiglia ha vissuto un grande rinnovamento dei legami d'amore con Lei. Poco dopo la piccola Chrystelle, 7 anni, ha dato a tutti noi, con una sola frase, un esempio di profonda teologia mistica sul combattimento spirituale. Ha fatto la novena e ha detto a sua madre: - Mamma, adesso so come consacrarmi a Maria: io le dono il mio cuore e lei mi dona il suo Cuore Immacolato! Facciamo uno scambio! - Ma subito un problema spinoso si è posto a Chrystelle: - Si, ma se faccio un peccatuccio... che cosa succederà? - I Ha riflettuto un istante e ha avuto un'illuminazione: - Lo so!! Se mi viene un peccatuccio, lui vedrà subito il Cuore Immacolato e se ne scapperà correndo.

Fonte: Suor Emmanuel

Visite: 384

TAGS: Suor Emmanuel