Maria a Medjugorje Messaggio del 29 febbraio 1984:«Desidero che vi riuniate in chiesa ogni giovedì per adorare mio Figlio Gesù. Lì, davanti al Santissimo Sacramento, rileggete il capitolo sesto del Vangelo secondo Matteo dal punto in cui si dice: “Nessuno può servire a due padroni...”. Se non vi è possibile venire in chiesa, rileggete quel brano nelle vostre case. Ogni giovedì, inoltre, ciascuno di voi trovi il modo di fare anche qualche sacrificio: chi fuma non fumi, chi beve alcool se ne astenga. Ognuno rinunci a qualcosa che gli piace particolarmente».

Padre Slavko: « Impegnatevi con l'amore dove siete »




Ieri la Madonna ha dato un messaggio diverso da quelli del giovedì. Ha ringraziato per tutti i sacrifici e ha detto: « Attraverso i sacrifici voglio guidarvi verso la bellezza di Dio ». Ha poi detto: « Vi benedico con una benedizione speciale ». Si può dire un ringraziamento e una benedizione.

La cosa più importante per tutti noi è capire che cosa hanno queste apparizioni con la nostra vita. La Madonna vuole guidarci verso Dio, ma senza una decisione personale non si può camminare verso il Signore. La Madonna ci invita alla pace e tutti vogliamo la pace, la gioia. La pace è possibile, ma quando si comincia il cammino della pace, dell'amore, della riconciliazione, ogni giorno si scopre che si deve correggere qualche cosa.

Ieri ho parlato con Marija e le ho domandato se posso approfittare di alcune sue cose concrete per farvi capire più facilmente come è il cammino con la Madonna.

Marija presenta il suo cammino spirituale un po' così: « Prima delle apparizioni se pregavo, pregavo Gesù. Con le apparizioni, la Madonna è diventata proprio come il centro: ho amato la Madonna. Poi la Madonna mi ha condotto a Gesù ». E ha soggiunto: « Tante volte nella preghiera Lo sento proprio, mi sembra che potrei toccarlo ». Adesso la Madonna chiede un altro passo concreto. Ha detto: « Adesso imparate a vedere Gesù in ogni persona, anche sotto la maschera ».

Tante volte qualcuno con le sue parole, con i suoi gesti, con la sua vita, con le sue bestemmie ci induce a un giudizio e cominciamo a dare lezioni, a giudicare, a rigettare, a non accettare.

La Madonna chiede adesso - così sente Marija - di vedere concretamente Gesù in ogni persona, dietro a tutte queste cose superficiali. Questo è il cammino della pace.

La Madonna si presenta e ci prega tutti di accettarLa. Se abbiamo accettato la Madonna, Lei ci conduce a Gesù e dopo, Gesù con la Madonna, ci domandano le cose concrete. Potete più facilmente capire questi tre inviti negli ultimi due messaggi. La Madonna ringrazia tutti coloro che si trovano sul cammino della santità e invita ad aiutare tutti coloro che non sanno camminare o vivere nella santità.

Ecco un invito: se tu hai scoperto Gesù, la Madonna ti chiede subito di scoprirlo negli altri. Se hai scoperto Gesù negli altri, puoi aiutare gli altri ad andare avanti.

La Madonna ha detto di portare l'unità, la concordia e la pace agli altri e di impegnarci con l'amore dove siamo.

Allora la Madonna dopo cinque anni si aspetta da noi che abbiamo imparato qualcosa e spera e vede sicuramente che può dire queste cose domandandoci di vivere la concordia e la pace.

La Madonna chiedendo a noi di vivere la santità e di aiutare gli altri, non ci invita ad andare in missione in Africa o in Asia. Ha detto: « Impegnatevi con l'amore dove siete »: allora, nella famiglia, nella comunità, nella Parrocchia, dove vivi.

Vedete come la Madonna diventa concreta, si presenta come la Madre, la Mediatrice, che ci conduce a Gesù e dopo, passo per passo, ci lascia vedere dove e come possiamo vivere la pace e anche aiutare gli altri a viverla.

Fonte: P. Slavko Barbaric - 6 agosto 1986

Visite: 443

TAGS: AmorePadre Slavko