Maria a Medjugorje Messaggio del 25 febbraio 2008:Cari figli, in questo tempo di grazia vi invito di nuovo alla preghiera e alla rinuncia. Che la vostra giornata sia intessuta di piccole ardenti preghiere per tutti coloro che non hanno conosciuto l’amore di Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Settembre 1990: LA GOSPA FA COLLEZIONE DI PENDOLINI




- Suora, suora!! Brigitte sta per partire, il suo pullman l'aspetta, che cosa avrà mai da dirmi di cosi importante per correre così verso di me? - Appena una parola, una buona notizia - mi dice senza fiato. - Domani quando andrà sulla collina, si avvicini al grosso mucchio di sassi che è sotto la croce. Sollevi il sasso tutto nero a sinistra... Sotto troverà il mio pendolino.. l'ho lasciato, è fini - E che cosa ne faccio? - dico ridendo. Il suo pullman suona il clacson, lei parte correndo e mi grida: - Lo lasci lì, è per Lei! - Uno in più, mi sono detta vedendola partire. La Gospa possiede ora la più bella collezione di pendoli del mondo; chi l'avrebbe creduto! Questo mi ricorda una storia divertente. Sessanta pellegrini di Parigi avevano passato cinque giorni a Medjugorje, e veramente la grazia aveva agito potentemente nei loro cuori. Tutti si erano confessati molto bene, anche i più duri da convincere e la Gospa poteva stimarsi felice del risultato. Soltanto... non era stato previsto il colpo dato da Padre Luciano, un francescano italiano, che venne a mettere lo scompiglio nel gruppo, del tutto involontariamente. - Venga a parlarci della Bibbia - gli aveva chiesto innocentemente Geneviève B. l'ultima sera tutto il gruppo pende dalle sue labbra, perché dalla sua bocca escono chiarimenti inattesi .

Mentre commenta la prima delle "10 Parole" Non avrai altro Dio all'infuori di me), eccolo tuffarsi in un'affascinante descrizione degli idoli che propone oggi il nostro mondo paganizzante e a cui le persone credono con un 'incoscienza totale. Li nomina tutti! Alcuni pellegrini cominciano ad agitarsi sulle sedie, nessuno sfugge alla tagliente Parola di Dio. Tutti i loro idoli, piccoli o grandi, sono messi in evidenza e bisogna proprio pensarci su... Padre Luciano ha messo il piede in un vespaio. Ma il bello della serata viene quando dice a caso: - Per esempio, qualcuno di voi ha forse un pendolino? -Ci si guarda, si esita, ci si agita, un malessere cala sull'assemblea, quando ad un tratto una religiosa, fra le più pie, tira fuori un pendolino dalla tasca dicendo: -Sì! Io! - Cinquantanove paia di occhi la guardano e scoppiano a ridere.

Il suo coraggio rende arditi i più esitanti e numerosi sono quelli che, gli uni dopo gli altri, tirano fuori un pendolino dalla borsa o dalle tasche. Sessanta pellegrini e quasi altrettanti pendolini!! Quella notte fu molto, molto lunga, la più lunga del pellegrinaggio perché ci furono una cinquantina di confessioni prima dell'aereo del mattino. E anche questa volta, chi intascò i pendolini? La Gospa! Mosso da improvvisa ispirazione, Padre Luciano aveva centrato uno dei punti nevralgici della nostra società e cla prodigiosa sorgente di vita che è la Parola di Dio. - E' semplice - spiega il Padre prima della notte in bianco per le numerose assoluzioni - l'uomo è spesso avido di "conoscenze". Ma soltanto Dio dà la vera conoscenza, quella che porta alla vita, all'unione di amore con Lui. Ma Satana è furbo e approfitta di questa avidità dell'uomo per non dire della donna!) per proporgli qualche cosa che assomiglia alla conoscenza: propone delle informazioni.

Fin dalla Genesi vediamo il suo stratagemma: "Ma come! Dio vi proibisce di mangiare di quel frutto! Non è così! I vostri occhi si apriranno, avrete la conoscenza! Sarete come dei!" Davanti a questa seduzione, questa attrazione Eva è pronta a barattare la sua unione con Dio a vantaggio della "conoscenza". Mangia del frutto e in quel preciso istante la morte entra nel mondo! Oggi è la stessa storia. Il vecchio trucco di Satana e? sempre più efficace. Nella Bibbia, la Parola di Dio è limpida come acqua di roccia per tutto ciò che riguarda la divinazione, l'acquisizione "di informazioni" con mezzi spiritici (cf Dt. 18, 9-12). Questo è un "abominio". Ci sono numerosi versetti dove Dio mette in guardia il suo popolo contro questi sentieri di morte, nei quali ci si perde, al contatto con i pagani.

Per quanto riguarda i pendoli e altri oggetti simili che si suppone siano in grado di dare delle informazioni, il passaggio più significativo si trova in Osea 4, 12, quando Dio rimprovera ai sacerdoti e al popolo di abbandonare Lui, il Dio Vivente, per abbandonarsi alla prostituzione: "Il mio popolo consulta il suo pezzo di legno, e il suo bastone gli dà il responso; poiché uno spirito di prostituzione li svia, e si prostituiscono, allontanandosi dal loro Dio". - E Padre Luciano rincara la dose: Sono riusciti a farvi credere che una palla di cartapesta, un anello in fondo a un filo o un pezzo di legno fossero in grado di captare delle informazioni che vi avrebbero fatto del bene! Ma chi fa muovere il vostro pendolino? E' il magnetismo che fa muovere la mia bussola per trovare il Nord: Perciò non l'utilizzo per trovare l'anima gemella, la felicità o le mie chiavi. Ma il pendolino, che cosa lo fa girare? Come può della cartapesta a forma di pallina servirmi da pannello indicatore per camminare sulle vie di Dio?

S. Giovanni mi dà quattro condizioni per camminare nella luce: rompere con il peccato, osservare il comandamento di io (quello dell'Amore), guardarsi dal mondo e guardarsi dall'anticristo. (cf i Giov.3-4). Se cerco indicazioni per essere felice (soldi, cuore, successo), bisogna constatare obiettivamente che, per quanto riguarda il cuore, l'esperienza prova che il pendolino fa andare a monte gli affari di cuore. Per la salute.. .se funzionasse sarebbe rimborsato dal servizio sanitario. Per i soldi, forse può funzionare, ma con l'aiuto di chi? Devo forse pagare il prezzo con terribili angosce o idee suicide?

Solo Dio è gratuito. A me, figlio del Padre, basta supporre che quello che fa girare il pendolino può offendere mio Padre e non ho bisogno di spiegazioni nè di dimostrazioni per astenermi, perché ho paura di offendere il Padre. Lo amo e amo la sua Provvidenza. Pendolino o Provvidenza.. ..scegliete! Oggi c'è una gara all'informazione ad ogni costo. Satana sussurra la stessa frottola fin dai tempi del giardino dell'Eden: "Devi sapere tutto, vieni da me perché il tuo Dio ti nasconde qualche cosa." No! Non scambiate le vostra anima, la vostra vita eterna contro queste false luci In Gesù abbiamo tutto, Egli è la Via, la Verità e la Vita. "La vita eterna è conoscere Te vero Dio e il tuo inviato Gesù Cristo."(Giov 17, 3) Se la Gospa ha pianto a calde lacrime dicendo "Avete dimenticato la Bibbia" è perché vede morire i figli del suo amore. E' il grido di una madre che vede il distruttore avvicinarsi al suo piccolo e sedurlo, perché lui non ha preso la spada della parola di Dio per abbatterlo.

Quella notte, l'oggetto che ai pellegrini era sembrato un tesoro prezioso divenne spregevole. Negli anni seguenti molti di loro tornarono a Medjugorje e tutti dichiararono quanto questa "rinuncia" li aveva liberati. Il pendolino, che aveva preso il posto di un idolo senza che se ne rendessero conto, li aveva tenuti in schiavitù. Ma la Gospa li aveva sciolti da questo legame! In altre parole se avete un pendolino, siete invitati a venire ad aumentare la grande collezione della Gospa, qui a Medjugorje. Lei ne ha di tutti i colori!

Fonte: Suor Emmanuel

Visite: 603

TAGS: Suor Emmanuel