Maria a Medjugorje Messaggio del 2 giugno 1987: Figli cari! Venite a me e diffondete la luce di Dio dappertutto. Per mezzo di voi desidero aiutare i miei figli che si sono persi, i miei piccoli figli sviati e tutti quelli che rinnegano la fede e l’amore di Dio. Figlioli, io vi sto guidando in un modo particolare da quasi quattro anni perché ho molto bisogno di voi.

Rappresentanti del Governo della Repubblica Italiana a Medjugorje




Raimondo De Cardona, Ambasciatore della Repubblica Italiana in Bosnia Erzegovina, e Giuseppe Pizza, Sottosegretario alla Ricerca Scientifica del Governo Italiano, hanno rappresentato il Governo Italiano in occasione dell’apertura della Quattordicesima Fiera Internazionale dell’Economia a Mostar Martedì 5 Aprile. Quel giorno essi hanno visitato anche Medjugorje e, a nome della Provincia Francescana dell’Erzegovina, sono stati accolti dal suo vicario, il Dott. fra Miljenko Šteko. Giuseppe Pizza ha dichiarato per Radio „Mir” Medjugorje: „Ho sfruttato questo poco tempo prima di andare a Roma per fare una capatina a Medjugorje, per pregare in questo famoso santuario in cui sono presente per la prima volta. Sono rimasto sorpreso dalla semplicità e dall’accoglienza ospitale. Questo luogo è particolare e conosciuto in tutta Europa come luogo di preghiera”. Egli ha aggiunto che in Italia la devozione mariana è profondamente radicata e che è fiero del fatto che gli Italiani siano i pellegrini più numerosi in questo luogo di preghiera. „Sono stato qui brevemente, ma amerei tornare di nuovo e trascorrere qui una giornata intera. In questo luogo si sente la pace e con ragione gli Italiani vengono qui in così gran numero” – ha aggiunto il Signor Giuseppe. L’Ambasciatore De Cardona ha detto di essere già stato a Medjugorje: “Ritorno volentieri a Medjugorje, un luogo in cui si sente la pace. A Medjugorje dobbiamo ringraziare i francescani che operano qui e faccio loro i migliori auguri”.

Fonte: www.medjugorje.hr

Visite: 440

TAGS: Testimonianza