Maria a Medjugorje Messaggio del 15 dicembre 1983:Quelli che fanno predizioni catastrofiche sono falsi profeti. Essi dicono: “In tale anno, in tale giorno, ci sarà una catastrofe”. Io ho sempre detto che il castigo verrà se il mondo non si converte. Perciò invito tutti alla conversione. Tutto dipende dalla vostra conversione.

Un pellegrinaggio ed una vocazione




Il desiderio di visitare Medjugorje è nato quattro anni fa mentre stavo ascoltando una donna che in una Chiesa testimoniava la propria conversione vissuta a Medjugorje. A quel tempo avevo difficoltà al lavoro e diversi problemi emozionali, cercavo la pace e la guarigione interiore. Mentre ascoltavo lei parlare di Medjugorje, ho avuto il sentore che cominciavo già a sperimentarla ed ho deciso di venire qui.

José Aguayo, Messico Sono felice che la Beata Vergine Maria abbia toccato il mio cuore Sono qui con i miei genitori e con il mio fratello maggiore. Mio padre si è rimesso abbastanza e stamattina ne abbiamo ricevuto conferma. Ha partecipato alla "Marcia della Pace" e non aveva mai camminato per un lungo tragitto prima. Ha sopportato tutto senza alcun problema, si sentiva bene e questo per noi è un miracolo donatoci dalla Madonna. Ora sono davvero felice che la Beata Vergine Maria abbia toccato il mio cuore ed abbia dato alla mia famiglia così tante benedizioni e grazie. Ho compreso il grande valore del vivere la vita secondo i suoi messaggi e del testimoniare ciò che Lei ci insegna, in particolare sulla preghiera per la pace.

Una vera scuola di amore e di speranza
Il Messico si sta confrontando con la violenza, con le lotte tra i trafficanti e con altri problemi sociali ma grazie a Dio e alla Madonna che si impegnano così tanto a risvegliare i propri figli. Questa è una vera scuola di amore e di speranza ed a Medjugorje possiamo davvero imparare molto sulla spiritualità. Per noi che non siamo di qui sono una grande testimonianza anche queste famiglie di Medjugorje che vivono i messaggi della Madonna, rafforzano la loro fede e per le quali Gesù è il centro della vita. Per noi giovani questa è una sfida e penso che dovremmo testimoniare agli altri giovani con le nostre vite che è possibile e davvero necessario diventare credenti, tornare a Gesù ed alla Madonna e metterli al centro della propria vita.

Sento nel cuore che diventerò sacerdote
Qui ho preso la decisione di entrare in Seminario e nel mio cuore sento davvero che diventerò sacerdote. Sento che nulla si può paragonare a questa pace ed a questa felicità. Quando vivevo negli USA, cercavo di trovare tutto questo in altri posti, ma ora qui mi sento così tranquillo, benedetto e felice come mai nella vita. Mentre partecipavo alla "Marcia della Pace" ho sentito tutto questo popolo come Chiesa e che questo è il tempo giusto per pregare per la pace nel mondo. Mentre la sua statua andava innanzi a noi, ho sentito che la Regina della pace ci sta guidando. Ho provato un forte sentimento di fede e di speranza, di fiducia che Lei sta operando nei nostri cuori e sono stato infinitamente felice di aver potuto esser parte di quella grande processione. Quando verrò a Medjugorje la prossima volta spero di venirci da sacerdote e di portare con me molti giovani.

Fonte: Glasnik Mira Febbraio 2012, pag. 19. Traduzione dal croato personale

Visite: 277

TAGS: MessicoSacerdoteTestimonianzaVocazione