Maria a Medjugorje Messaggio del 25 novembre 2009:Cari figli, in questo tempo di grazia vi invito tutti a rinnovare la preghiera nelle vostre famiglie. Preparatevi con gioia alla venuta di Gesù. Figlioli, siano i vostri cuori puri e accoglienti affinchè l’amore e il calore comincino a scorrere attraverso di voi in ogni cuore che è lontano dal Suo amore. Figlioli, siate le mie mani tese, mani d’amore per tutti coloro che si sono persi, che non hanno più fede e speranza. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Venuti dall'aldilà: «Qui c'è mia madre!»




Il povero infermo, guardandomi in faccia e prendendo la mia mano fra le sue, così disse: - Voi, caro dottore, siete stato il buon amico per me; voi non mi avete abbandonato -. Dopo queste parole, egli, con tonalità di voce assai più forte dell'usato, disse: - Qui c'è mia madre! Oh, come mai! mamma! Sei dunque venuta a prendermi?... No, no, sono io che sto per venire da te... Attendi, mamma!
Così dicendo, il suo volto aveva assunto un'espressione di ineffabile giubilo. Rimasi profondamente impressionato dal modo con cui aveva pronunciato quelle parole. La mia convinzione che egli abbia veduto e conversato con la propria madre è assoluta; di ciò io sono sicuro.

A. Wilson.

Visite: 910

TAGS: AldilàParadiso